16 novembre, 2018

Le competenze degli studenti dell’agrario per “curare” piazza Torlonia

Le competenze degli studenti dell’agrario per “curare” piazza Torlonia

Avezzano. Il 12 settembre, presso il cantiere di piazza Torlonia, c’è stato un incontro tra Crescenzo Presutti, assessore all’ambiente, i tecnici comunali Luigi Soricone e Loreto Gallese, i volontari della Guardia EcoZoofila Nazionale e gli studenti dell’Istituto agrario “Arrigo Serpieri” di Avezzano accompagnati dai Docenti Virginio Russo, Mauro del Manzo, Patrizia Pollio e Massimo Isopo, per visionare lo stato dei lavori e programmare gli interventi da effettuare per la cura e mantenimento del prezioso spazio verde.

Infatti, la collaborazione con il Serpieri, che va avanti già da qualche tempo, proseguirà anche con il finire dei lavori, con l’apertura al pubblico della piazza, tramite un’attività continua di studio e monitoraggio delle piante.

L’assessore ha illustrato agli studenti i dettagli dell’intervento che si sta realizzando nella piazza che dovrebbe riaprire, con un look totalmente rinnovato, già alla fine del mese o al massimo ai primi di ottobre. Ha aggiunto inoltre, che sarà molto importante un’attività di studio, prevenzione e cura delle specie vegetali presenti per mantenere in “perfetta salute” il rinnovato patrimonio cittadino.

“Per questo motivo”, ha dichiarato Presutti, “sarà un percorso lungo che richiederà un’attenzione costante e un controllo serrato. L’amministrazione comunale stanzierà 100.000 euro l’anno solo per la sua manutenzione e fruibilità. Controlli serrati anche la notte per prevenire atti vandalici con la presenza di guardie eco-zoofile e telecamere di sorveglianza”.

Una piazza completamente pulita e ordinata quindi, dedicata alle famiglie e ai bambini, che potranno godere di una nuova area verde nel cuore della città di Avezzano.

La maggiore attenzione, sensibilità e consapevolezza dell’importanza del verde urbano, anche da parte delle istituzioni, dimostra ulteriormente l’aumento delle opportunità lavorative per gli studenti che scelgono l’istruzione agraria.

Related posts