10 dicembre, 2018

Progetto “Alla scoperta dei Tesori di Gaia”: inizio attività laboratoriali con le scuole medie

Progetto “Alla scoperta dei Tesori di Gaia”: inizio attività laboratoriali con le scuole medie

Il 22 novembre, presso la sede di Avezzano, è iniziata  l’edizione 2018 del progetto “Alla scoperta dei Tesori di Gaia”. I primi ospiti sono stati gli alunni della scuola media Corradini-Pomilio di Avezzano i quali  hanno partecipato alle varie attività laboratoriali proposte con entusiasmo. I nostri studenti, nello spiegare fasi, strumenti, materiali e tecniche utilizzate relativi alle diverse attività presentate, sono riusciti a coinvolgerli  e  suscitare interesse e curiosità. Un grazie a tutti loro e ai docenti accompagnatori per la piacevole mattinata trascorsa insieme.

Dopo il saluto del Dirigente scolastico …

la prima tappa è stata fatta nel laboratorio enologico per comprendere le varie fasi della vinificazione e alcune curiosità ed informazioni sul vino, prodotto importante del made in Italy che, insieme ad altri del comparto agroalimentare, contribuisce in maniera significativa al fatturato nazionale.

Nel laboratorio di chimica gli ospiti hanno potuto assistere a diversi esperimenti e comprendere che molecole e composti, interagendo fra loro, possono dare origine a nuove sostanze. Inoltre è stato fatto capire che, tramite vari reagenti, è possibile verificare la composizione di alcuni prodotti ed alimenti ed individuare eventuali adulterazioni.

Nell’attività di Biologia i nostri studenti hanno effettuato l’estrazione del DNA da una mela.

Altra attività laboratoriale: analisi di un campione di olio extravergine d’oliva per verificarne la composizione chimica; in tal modo è possibile capire se un prodotto sia stato oggetto di sofisticazione e frode alimentare.

In codesto laboratorio sono state spiegate le caratteristiche del frumento ed alcune curiosità. Gli studenti diplomati nell’istruzione agraria, in quanto futuri tecnici, dovranno avere competenze anche nel marketing.

Nel laboratorio di micropropagazione sono state spiegate le tecniche della riproduzione in vitro delle piante ed effettuate le varie fasi per realizzarla, arrivando così alla clonazione!

Non poteva mancare uno sguardo agli ambienti didattici esterni: vigneto, frutteto, parcelle sperimentali e serra. Al Serpieri si studia e si apprende anche “all’aperto” integrando le conoscenze teoriche con le attività pratiche.

Infine la consegna degli attestati e la raccolta delle impressioni degli ospiti. Dopo una mattinata intensa ma piacevole, gli alunni delle medie, pur essendo comprensibilmente stanchi hanno espresso appezzamento e soddisfazione per l’esperienza vissuta.

 

 

Related posts