16 novembre, 2018

Progetto Ecumene.

Progetto Ecumene.

La sinergia tra Scuola, istituzioni e privati per valorizzare, promuovere e sviluppare il territorio

Nell’ottica della valorizzazione del patrimonio storico culturale e ambientale del territorio marsicano in generale  e del sito archeologico di Alba Fucens in particolare, è stato ideato il progetto Ecumene.

Premessa:

Il progetto intende porre le scuole marsicane come soggetto attivo per lo sviluppo economico del territorio e, pertanto, promotrici di un progetto olistico, capace di intercettare i bisogni legati all’assolvimento dell’alternanza scuola/lavoro con quelli economico/imprenditoriali.

Ogni scuola ha le professionalità e le capacità di contribuire fattivamente a tale progetto, dialogando e interagendo, ognuna per il proprio segmento.

Riuscire a valorizzare e a mettere in rete le eccellenze archeologiche, coniugandole con il turismo in generale e quello scolastico in particolare, creare un “marchio d’area” in cui far confluire i prodotti del territorio regolati da un apposito disciplinare nonchè  portare sugli scaffali dei supermercati italiani e tedeschi tali prodotti, è il nostro ambizioso obiettivo.

Partendo dalla realizzazione di un giardino e di un orto didattico recuperando l’agrobiodiversità storica, si può creare un’area didattica da cui può scaturire quanto premesso.

Il tempo necessario per la progettazione e la realizzazione è di tre anni o multipli di tre.

L’ipotesi globale è quella di assegnare ad ogni scuola coinvolta una parte del progetto che prevede una serie di obiettivi partendo dal rilievo topografico:

  • progettazione della viabilità di accesso e di percorrenza
  • ricerca delle piante erbacee ed arbustive presenti all’epoca e loro messa a dimora
  • realizzazione di un impianto di illuminazione con il fotovoltaico
  • creazione di un sito web e suo aggiornamento
  • ricerca di ricette alla cui base ci siano le colture messe a dimora e loro rielaborazione
  • far confluire nel “marchio d’area” le produzioni  delle aziende agricolo/zootecniche del territorio
  • elaborazione di schede illustrative e loro traduzione in latino o dal latino e in tutte le lingue straniere maggiormente diffuse, ivi compreso il cinese
  • elaborazione di una scheda progetto turistica in cui vengono evidenziate tutte le eccellenze archeologiche del territorio e che ponga l’accento sul turismo sportivo, creando percorsi alternativi
  • creare punti di ristoro in cui si possano degustare i vari prodotti nel vasellame del tempo.

Ogni idea ne richiama altre e, detto ciò, ci fermiamo per non far diventare troppo evanescente il progetto.

Related posts